Epigenetica

E’ bene sapere che nel DNA non c’è il fato. Il fenotipo che caratterizza ciascun individuo è dato non solo dal genotipo ( DNA )  ma dall’interazione tra quest’ultimo e l’ambiente. Dal concetto quindi di nutrigenomica e nutrigenetica si passa a quello più ampio di epigenetica dove si intende una qualunque attività di regolazione dei geni tramite processi chimici che non comportano il cambiamento di sequenze di DNA ma che modificano il fenotipo. Questo però può portare ad una alterazione del funzionamento dei geni. Ciò fa intuire come un processo epigenetico viene influenzato dallo stile di vita e dalla dieta. Si può così arrivare a modificare gli eventi cellulari o allo sviluppo di un cancro o altre malattie degenerative.

La dieta , o meglio i  suoi componenti nutrizionali , per via diretta o indiretta, possono alterare l’espressione genica o la struttura dell’ epigenoma. L’entità dell’influenza esercitata dalla dieta nell’equilibrio tra stato e di salute e malattia può dipendere anche , e non solo, dalla predisposizione genetica.

Alcuni geni regolati dalla dieta ( e le loro varianti comuni ) possono svolgere un ruolo nell’inizio, nella progressione e/o nella gravità di patologie croniche. Si può quindi pensare ad una nutrizione personalizzata con interventi dietetici basati sulla conoscenza dei fabbisogni nutrizionali, dello stato nutrizionale e del genotipo nell’ottica di prevenire , migliorare o curare patologie croniche.

Come puoi influenzare i geni?

Nutrigenetica – Percorsi nutrizionali personalizzati

Cosa puoi chiedere per valutare la tua sensibilità genetica:

Test antropometrico

Test genetici