Biologico?Si, grazie

 

pomodori cuore
Molte sono le motivazioni di chi sceglie una alimentazione di tipo biologico. Solo per citarne alcune l’assenza di pesticidi tutela sia l’ambiente che la salute, evitando di inquinare il suolo o l’aria, e l’ ’assenza di ogm aiuta a salvaguardare la biodiversità.
Gli studi fino ad ora svolti sui prodotti biologici avevano però evidenziato solo la minore concentrazione di sostanze nocive. Nessuno studio aveva fino ad ora confermato la migliore qualità nutrizionale di un alimento biologico rispetto ad una alimento convenzionale.
Alla Federal University di Ceará, in Brasile , gli agronomi hanno invece preso in considerazione il valore nutrizionale degli alimenti selezionando una trentina di piante di pomodori biologici e altrettante di non biologici. Lo studio si è svolto facendo crescere le piante in condizioni climatiche identiche su terreni simili ad una distanza massima di 1,5 km le une dalle altre.
La raccolta e la conservazioni è stata effettuata alle medesime condizioni e tra i 2 gruppi si sono scelti per le analisi i pomodori uguali per dimensioni, livello di maturazione ed aspetto.
I successivi test condotti sui nutrenti hanno evidenziato nei pomodori biologici un aumento del 55% della concentrazione di vitamina C, del 29% dell’acidità, del 57% della massa della parte solida solubile e del 139% dei fenoli totali rispetto a quelle presenti nei pomodori convenzionali. Questo nonostante i pomodori biologici fossero più piccoli in media del 40% e il peso fosse risultato inferiore.
Il fenomeno sembra causato dall’assenza di pesticidi che priva la pianta di difese artificiali e la stimola a produrne di proprie. Ciò si traduce in un accumulo di antiossidanti e sostanze secche solubili. Lo stress ossidativo a cui il pomodoro biologico è sottoposto sarebbe infatti superiore rispetto al prodotto non biologico e di conseguenza anche la produzione di sostanze utili alla difesa della pianta. Perché è migliore allora un pomodoro biologico? Perché risulta un concentrato naturale di antiossidanti e sostanze in grado di aumentare le difese naturali dell’organismo. Questo deve far riflettere sulla reale qualità di una verdura dall’aspetto perfetto o di grandi dimensioni della grande catena di distribuzione. Potrebbe essere solo uno scarsa concentrazione di nutrienti in abbondante acqua, probabilmente inquinata da pesticidi.

Dot.ssa Tonello Paola

Pubblicato in articoli

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Collaborazioni

Sperimentando